19° ACC Americano

19° ACC AMERICANO
The Four Universes

E probabilmente siamo le sole persone che sanno qualcosa in merito a che cosa sono di fronte i governi americano e russo.” Mentre il leader Sovietico Khrushchev si rallegrava per il satellite Russo Sputnik e per la nuova supremazia della Russia nella razza dello spazio, Ron convenì un ACC veramente storico. Subito dopo “il più importante Congresso che abbiamo mai tenuto” – il Congresso sulla Capacità – iniziò il 19° ACC Americano, con una descrizione degli episodi della traccia, implant fatti dalle società spaziali, le conseguenze per qualsiasi preclear e le implicazioni per la creazione di una nuova civiltà. Uno strumento essenziale per l’auditing era l’E-Meter, reintrodotto grazie ai progressi nell’elettronica che resero possibile un nuovo E-Meter con transistor: il Blu Americano. Tuttavia ciò che rese monumentale questo ACC era la Procedura Clear, la codificazione di tutti i procedimenti che si dimostrarono più funzionali quando applicati dagli auditor. Consisteva in un’esatta serie di passi per ottenere lo stato di Clear. E quando quegli auditor crearono niente di meno che quindici Clear nel corso stesso, ciò rappresentava un capolavoro: auditor che non erano Ron, con la perizia, know-how e certezza di rendere Clear ripetutamente altre persone, gettando le fondamenta per il successo nella sola gara che contava: il Clearing planetario.

Leggi anche

acquista
€480
Quantità
Lingua
Spedizione gratuita Attualmente idoneo spedizione gratuita.
In stock
Spedizione entro 24 ore
Imposta­zione:
Compact Disc
Conferenze:
40

SCOPRI DI PIÙ 19° ACC AMERICANO

Quindi penso che abbiamo fatto la prima notevole conquista che l’Uomo abbia fatto in quest’universo da molto, molto tempo.

Stare di fronte alla condizione piuttosto elevata di inerzia – ma anche di grande saggezza – del santone orientale e in realtà parteciparvi e vedere con una specie di orrore che la gente poteva essere tanto inattiva, sapere così tanto e fare così poco, e voltarmi dall’altro lato e stare di fronte alla brutalità dell’ingegneria, era probabilmente una disparità troppo grande sotto entrambi gli aspetti. E a causa di uno stato di shock e di un’incapacità di conciliare i due, feci quello che è stato fatto qui… ed abbiamo fatto la conquista. — L. Ron Hubbard

Il 4 ottobre 1957, una sfera in lega di alluminio di 58 cm. di diametro e dal peso di 83,3 kg lasciò la Terra alla velocità di 8 km al secondo e, dopo essere uscita dall’atmosfera, curvò in un’orbita di 900 km sopra la superficie terreste. Il satellite russo Sputnik era entrato nella storia, e l’Era Spaziale era arrivata.

Tuttavia, tra i governi occidentali, per i quali il lancio era arrivato come una totale sorpresa, c’era molta più costernazione che festeggiamenti. E quando i sovietici fecero seguire un mese più tardi un secondo e più grande satellite, la supremazia comunista in questa nuova era sembrava confermata: in particolare quando un affrettato tentativo americano di eguagliare l’impresa sovietica finì con l’esplosione di un razzo Vanguard due secondi dopo il decollo il 6 dicembre. Di conseguenza, i leader politici americani erano nervosissimi, trovandosi di fronte a quelle che credevano potessero essere delle serie conseguenze militari derivanti dal fallimento nel raggiungere il dominio nello spazio.

Questo, quindi, era stato lo sfondo degli eventi mondiali quando Ron convocò quello che descrisse come “il più importante Congresso che abbiamo mai tenuto” negli ultimi giorni del dicembre 1957. Contrassegnato da una serie di annunci clamorosi, il Congresso sulla Capacità è dove Ron ha presentato nuovi dati riguardanti la sorgente delle immagini mentali, l’anatomia di Iniziare, Cambiare e Fermare – e, di particolare rilevanza dati questi eventi mondiali – i mezzi per la sopravvivenza della Terza Dinamica.

E immediatamente dopo il Congresso sulla Capacità, con una rassegna dettagliata sull’applicazione per gli auditor, arrivò il Diciannovesimo Corso Seminariale Avanzato Americano.Poi ancora, se quel Congresso era stato storico, doveva essere un ACC ugualmente memorabile. Perché gli auditor che si erano precipitati per essere sul posto per uno degli ormai leggendari Corsi Seminariali Avanzati di Ron stavano per imparare qualcosa di più delle poche cose sull’“era spaziale” che né il presidente statunitense Eisenhower e né il leader sovietico Krusciov potevano perfino aver immaginato.

La data era il 20 gennaio 1958. Il luogo – un raffinato edificio ricoperto d’edera all’angolo di R Street e 19th Street NW a Washington. L’atmosfera, caricata da un senso di urgenza e di aspettativa che da lì a poco stava per essere molto più che soddisfatto.

“È piuttosto divertente che salti fuori tutto questo dramma spaziale in questo momento. In realtà, il dramma spaziale viene restimolato dalla fantascienza. O la fantascienza viene restimolata dal dramma spaziale. Ma ci stiamo incamminando, proprio ora, in un’era di dramma spaziale. E probabilmente siamo le sole persone che sanno qualcosa in merito a che cosa sono di fronte i governi americano e russo.”

Quello che seguì fu l’affascinante resoconto degli episodi della traccia intera installati tramite implant negli esseri da parte di società spaziali, le implicazioni per questa civiltà e, specificamente, le conseguenze in ogni preclear.

“Ottenete qualche randomity come quella che vi ho appena descritto nel dramma spaziale e il tizio stende una cortina. Semplicemente lui letteralmente fa cadere un’immagine mentale chiamata ‘cortina’ su questa cosa.

Beh, lui generalmente la raccoglie dalla traccia remota e generalmente viene fuori dal dramma spaziale, e la quantità di forza, onda d’urto e durata e turbamento in uno di questi episodi del dramma spaziale farebbero sembrare qualunque cosa che possa accadere a chiunque in questo periodo sulla Terra piuttosto fiacco. Sarebbe qualcosa come lanciare un tizio con un meccanismo a catapulta a un paio di migliaia di chilometri all’ora, o qualcosa del genere, contro una parete di roccia, vedete? Ottenete un mucchio di impatti, ottenete questo e quello. Così la quantità di ferocia che accade in questi episodi li rende molto resistenti. E così ci è voluto molto, molto tempo per risolvere queste cose che si chiamano campi ed è davvero un trionfo oggi essere in grado di risolverne uno.”

Uno strumento essenziale in quella soluzione era la reintroduzione di qualcosa che nessuno di quegli auditor aveva previsto: l’E-Meter. Il loro uso era stato abbandonato 3 anni prima quando Mathison (il produttore) li aveva resi troppo complessi perché chiunque che non fosse un ingegnere potesse usarli mentre, allo stesso tempo, le loro reazioni dell’ago si erano dimostrate inadeguate per i procedimenti avanzati che Ron aveva sviluppato per il clearing. Tuttavia, i progressi della tecnologia elettronica avevano ora reso possibile un nuovo tipo di E-Meter a transistor: di conseguenza, la scoperta del famoso E-Meter americano Blue. Il suo uso aveva già dimostrato la sua efficacia, riducendo il tempo di auditing di due terzi, e quindi l’E-Meter riprese il suo legittimo posto come componente indispensabile per la realizzazione di successo di Clear e di Thetan Operante.

Tuttavia nonostante le scoperte di Ron nella ricerca sulla Traccia Intera e negli strumenti che potevano essere usati dagli auditor, tutto questo portava e culminava in uno sviluppo che, nella sua applicazione, avrebbe fatto diventare memorabile il Diciannovesimo ACC: la Procedura Clear.Una codifica di tutti i procedimenti che Ron aveva trovato più funzionali quando applicati dagli auditor, consisteva di un’esatta serie di fasi per ottenere lo stato di Clear. E la sua prima pietra era un elemento nel cuore di tutti gli esseri, come spiegò Ron:

“Ora, la partecipazione alla seduta viene contemplata qui nella Procedura Clear e voglio farvi notare che il fulcro, l’ingranaggio principale, il centro della partecipazione è l’Aiuto, e questo viene ripulito nel CCH 0 ed è la cosa che toglie la tensione.”

Avendo stabilito la partecipazione, gli auditor continuarono attraverso le seguenti fasi della Procedura Clear verso la meta finale di mettere il preclear a Causa: dato che quello era un Clear: Un thetan che può consapevolmente essere causa su Vita, Materia, Energia, Spazio e Tempo, soggettivo e oggettivo. Mentre per assicurare la loro piena comprensione di ogni sfaccettatura del Clearing, Ron li istruiva sul suo background, principi e meccaniche:

  • La Storia del Clearing: come lo spirituale e il materiale sono intrecciati e perché ci vogliono tutti e due per portare avanti la vita;
  • I Quattro Universi: un auditor deve familiarizzarsi, ed essere in grado di differenziare, i Quattro Universi: il thetan, la mente, il corpo, e l’universo materiale;
  • Thetan Operante: la sua relazione con Clear e come un individuo arriverà a Clear a condizione che audisca in direzione della meta di migliorare un individuo verso Thetan Operante;
  • Importanza dell’Auditor: perché un auditor è sempre superiore a un Clear;
  • Postulati: il primo postulato che deve fare un thetan per diventare molto, molto aberrato è che c’è qualcosa di pericoloso riguardo alla vita;
  • Clearing: è l’auditor che rende Clear le persone, le tecniche non rendono Clear nessuno;
  • Domande e RisposteDomande e Risposte: Ron rispose alle domande degli studenti su come occuparsi dei campi, TR adeguati, Q&A nella seduta, uso dell’E-Meter e processing dei mock-up.

E da quello che Ron aveva insegnato arrivò l’apice di tutto quello per cui aveva lavorato: in effetti, la sua prima meta nell’addestramento degli auditor sin dalla prima Fondazione e dal Libro Uno. Perché data l’urgenza del clearing su vasta scala, aveva stabilito una condizione particolare: non avrebbe dato allenamento personale. Anzi, solo gli Istruttori sarebbero stati responsabili per la supervisione del corso e per assicurarsi che gli studenti sapessero come audire. Di conseguenza, mentre non meno di 15 di quei 35 studenti selezionati dell’ACC raggiunsero il glorioso stato di Clear durante il corso stesso, con molti altri ben avanzati sulla strada, questo segnò il completamento dell’impresa: auditor all’infuori di Ron con l’abilità, il know-how e la certezza di rendere Clear altri, renderli Clear come azione di routine, e di conseguenza porre le fondamenta per il Clearing planetario.

E questo, in definitiva, era la sola gara che contava. Quindi, Operazione Clear:renderti Clear, poi rendere Clear il tuo ambiente, poi rendere Clear la nazione”. Come scrisse L. Ron Hubbard in

“Potreste dire che ci siamo tenuti pronti come organizzazione aspettando questo giorno. Il giorno è arrivato. Non abbiamo più bisogno di tenerci pronti. In barba a un mondo in peggioramento, ce l’abbiamo fatta, senza badare a quello che accade sulla Terra.

Quod erat demonstrandum.

Può essere fatto per te.”