18° ACC Americano

18° ACC AMERICANO
Confront & tone 40

Con i CCH Ron aveva i mezzi che permettevano agli auditor di risolvere anche il caso più “difficile”. Sebbene i procedimenti richiedessero la tenacia e la capacità di un auditor a Tono 40 – un livello per il quale solo Clear ed OT qualificavano – Ron aveva già pubblicato la soluzione nel Congresso sulla Libertà, in cui la dimostrò allenando gli Esercizi di Addestramento di Alta Scuola (TR). E nel 18° ACC, mise queste nuove tecniche nelle mani degli auditor. Visto che l’essenza dei TR è la capacità di percepire, Ron mise a punto un corso con la sua dichiarazione classica sullo stare di fronte: Scientology e la Conoscenza Efficace. Quindi, gli studenti dell’ACC fecero letteralmente da pionieri per quanto riguarda le fondamenta del futuro addestramento. Con i TR quali elementi fondamentali vitali per ogni procedimento, Ron insegnò una serie di scoperte collegate: la definizione ed applicazione del livello di necessità; l’uso dell’Auditing Informale, Auditing Formale e Auditing a Tono 40; la relazione della Scala dell’Effetto con il livello della Scala del Tono e le risposte a lungo cercate ad uno dei più vecchi misteri dell’Uomo: la morte. Qui troviamo quindi, la completa applicazione tecnica delle scoperte rivoluzionarie che non solo cambiarono le Accademie per sempre, ma che fornirono all’Uomo la prima tecnologia funzionale su come stare di fronte.

Leggi anche

acquista
€270
Quantità
Lingua
Spedizione gratuita Attualmente idoneo spedizione gratuita.
In stock
Spedizione entro 24 ore
Imposta­zione:
Compact Disc
Conferenze:
22

SCOPRI DI PIÙ 18° ACC AMERICANO

La volontà di agire è il regolatore della capacità ed è l’unica cosa che regola la capacità. — L. Ron Hubbard

Con la svolta determinante rappresentata da Controllo, Comunicazione e Havingness (CCH), Ron aveva sviluppato la tecnologia fino ad un punto in cui un auditor completamente addestrato e competente era in grado di risolvere anche “il più duro” dei casi. O per dirla in altro modo, la sua continua ricerca e gli approcci sempre più basilari per raggiungere ogni e qualsiasi preclear, hanno portato a procedure di auditing così avanzate che anche il più resistente degli Homo sapiens ha abbandonato le proprie aberrazioni e ha acconsentito a diventare libero. Come ha scritto nel giugno del 1957:

“Possiamo audire in maniera esatta e prevedibile un bambino di un giorno di vita, una persona in coma, uno schizofrenico catatonico, un caso senza realtà o una persona in condizioni ottime. Ovviamente questo fa notizia, ma cambia anche parecchie cose.”

Quanto al significato di ciò in relazione al Clearing su vasta scala, Ron sottolineò che più del cinquanta per cento di quei risultati dipendevano dalle capacità dell’auditor. Ed era soprattutto vero, in modo specifico, nel caso dei CCH, durante i quali il potere stesso dei procedimenti aveva prodotto una nuova sfida: metteva intensamente alla prova la capacità di resistenza dell’auditor e le sue abilità. Infatti: Di fatto, Ron aveva scoperto che l’efficacia dei CCH dipendeva, in grandissima misura, dallo stato di caso e dal livello di tono dell’auditor. Per meglio dire, l’efficacia dei CCH richiedeva un auditor a Tono 40. Pertanto esisteva un ostacolo apparentemente insormontabile: poiché quando si trattava di Tono 40, si guardava solo ai Clear e ai Thetan Operanti. E con la necessità di migliaia di auditor – su base immediata – che dessero inizio al Clearing planetario, il tempo non permetteva ad ogni auditor di raggiungere Clear prima di audire altre persone su questi procedimenti.

Sebbene le cose stessero così Ron era giunto alla soluzione, ed aveva annunciato quella svolta decisiva durante il Congresso sulla Libertà, così denominato sia perché era cominciato il 4 luglio 1957, Festa dell’Indipendenza americana, sia per aver segnato la messa a disposizione di nuove tecnologie per liberare ogni essere sulla Terra. Premesso che tale Congresso era stato caratterizzato da un’istruttiva – e indimenticabile – dimostrazione delle routine di addestramento e dell’Addottrinamento Superiore, Ron intendeva sottoporre a test queste nuove tecniche per verificarne la piena funzionalità nell’addestramento degli auditor che partecipavano al Diciottesimo Corso Seminariale Avanzato Americano.

Quell’ACC ebbe inizio l’8 luglio 1957, e fu tenuto in un bellissimo edificio di quattro piani all’angolo tra la R e la 19a Strada NW a Washington. L’aula del corso era tutta un ronzio man mano che gli oltre sessantacinque auditor provenienti da paesi lontani come il Sudafrica e la Nuova Zelanda – oltre che da tutte le parti degli Stati Uniti – erano in attesa di veder apparire Ron sul podio per la prima conferenza. Andando direttamente al punto, egli cominciò con quella che è ormai divenuta un classico: la sua immortale “Scientology e la Conoscenza Efficace”, durante la quale espose una fondamentale differenza tra lo “sgargiante paese delle meraviglie” dei precedenti studi su mente e spirito e tutto ciò che Scientology rappresenta:

“La maggioranza dei nostri dati è fondata sulla solida base dell’osservazione.

E la vostra abilità di conoscere il soggetto è la vostra abilità di guardare. Né più né meno.”

Nella stessa conferenza, Ron fissò poi il percorso per le successive sei settimane, con la sua direttiva su quale sia il consiglio più utile che un allenatore possa dare allo studente:

“‘Fallo! ’, ‘Stacci di fronte!

Mentre per stabilizzare ulteriormente lo standard con cui addestrare gli auditor, vi fu il suo formale monito secondo cui “l’unico errore da parte di un Istruttore di Scientology è la tendenza ad essere teneri”.

Ecco quindi il percorso del Diciottesimo ACC. Quegli studenti forse non si resero conto di come le cose che per primi stavano sperimentando sotto la direzione di Ron rappresentassero le basi del futuro addestramento come auditor. Poiché tutto quel che appresero e applicarono era destinato a formare i pilastri dei TR Professionali, oggi conosciuti e usati dagli auditor, a Sidney come a Miami e a Budapest.

A tal fine, Ron diede conferenze ed esercizi a quegli auditor su una serie di scoperte, avanzamenti e abilità correlati:

  • Teoria dell’Auditing: in che modo auditor più preclear sono superiori al contenuto engramico del bank del preclear;
  • Livello di Necessità: la definizione e la descrizione dettagliata, come pure la sua applicazione nell’occuparsi delle emergenze;
  • L’Anatomia del Sonno: la differenza tra il sonno e l’anaten, e una cura per l’insonnia;
  • Stili di Auditing: descrizione ed uso dell’Auditing Informale, dell’Auditing Formale e dell’Auditing Tono 40;
  • Scala dell’Effetto: la relazione tra la Scala dell’Effetto e i vari livelli di tono e la Scala dell’Havingness, e come occuparsi di una persona bloccata ad “Avere”;
  • Q. I.: i fattori alla base di come ci si occupa del QI e l’uso dei test.
  • Gruppi: istruzioni su come occuparsi delle persone e dei gruppi e come aiutare gli auditor nel campo a realizzare i propri piani locali di espansione.

Come riassunto finale di ciò che è stato raggiunto durante quelle sei storiche settimane, eccovi, scritta da Ron, “La Saga del Diciottesimo ACC” dalla pubblicazione Ability scritta nel settembre 1957:

“Come qualsiasi studente vi può confermare, abbiamo finalizzato i modelli di addestramento. Oggi sappiamo come addestrare qualcuno come mai prima d’ora.

L’arte di addestrare consiste nel salvaguardare la volontà mentre si comunica l’argomento. Oggi possiamo fare proprio questo… e possiamo persino aumentare la volontà.

Man mano che le vecchie scuole di psicologia e psichiatria e il clero scompaiono, e le nostre nuove capacità subentrano, il mondo si modifica. Con calma e costanza, stiamo conquistando sempre più di quel territorio che una volta era il dominio di tipo ‘unico’ degli strizzacervelli e degli imbalsamatori di menti.

Il motivo per cui possiamo farlo sono gli eccellenti HCA odierni e gli esperti diplomati dell’ACC.”

Anche se l’addestramento dell’auditor non sarebbe stato mai più lo stesso, Ron stava già facendo progressi verso la grossa fase di ricerca successiva, questa volta per portare Scientology a un metro dietro la testa della società con un elemento di controllo che, da quel momento in poi, avrebbe guidato tutto il Clearing planetario.