Congresso di Londra sulle radiazioni nucleari, sul controllo e sulla salute

CONGRESSO DI LONDRA SULLE RADIAZIONI NUCLEARI, SUL CONTROLLO E SULLA SALUTE

Un Congresso così importante, è stato tenuto al Royal Empire Society Hall di Londra. Avendo già fornito i risultati iniziali della sua ricerca, con soluzioni appropriate che miravano agli effetti immediati delle radiazioni, la ricerca di L. Ron Hubbard continuò ad un ritmo perfino più serrato. A riprova di ciò, nei tre mesi che intercorsero tra un Congresso e l’altro, egli tenne non meno di 83 conferenze, tenendo personalmente due Corsi Seminariali Avanzati per auditor. E ciò che la ricerca rivelò non fu soltanto la fondamentale ed eterna risposta alle radiazioni, ma una pietra miliare di livello tecnico che ancora oggi è lo strumento per raggiungere ogni caso: Controllo, Comunicazione e Havingness (CCH). Un trio che definì della stessa importanza di Affinità, Realtà e Comunicazione (ARC) e, nell’applicazione, capace di risolvere i problemi dell’uomo con una semplicità unica. Al centro di questo Congresso c’è la trilogia conclusiva delle conferenze sulle radiazioni, conferenze così innovative che furono richieste delle copie dai Membri del Parlamento e che formarono la base del libro, Tutto sulle radiazioni.

Leggi anche

acquista
€190
Quantità
Lingua
Spedizione gratuita Attualmente idoneo spedizione gratuita.
In stock
Spedizione entro 24 ore
Imposta­zione:
Compact Disc
Conferenze:
12

SCOPRI DI PIÙ CONGRESSO DI LONDRA SULLE RADIAZIONI NUCLEARI, SUL CONTROLLO E SULLA SALUTE

Perciò, il problema principale che affrontiamo oggigiorno non è il controllo dei governi che mancano di controllare i test atomici e le radiazioni ma, in realtà, il problema di continuare a controllare una popolazione che potrebbe diventare troppo stanca per continuare a vivere oppure potrebbe rivoltarsi in un’isteria che sfidi qualsiasi controllo. — L. Ron Hubbard

Appena quattro mesi prima, L. Ron Hubbard aveva già tenuto un primo Congresso Anti-Radiazioni, a Washington, fornendo soluzioni immediate per i suoi effetti sugli individui. Ma ciò, in nessun modo poneva fine alla sua ricerca di risposte per questioni di interesse mondiale.

L’anno era il 1957, e gli Stati Uniti e i propagandisti comunisti nell’Unione Sovietica si vantavano di avere arsenali dotati di sufficiente capacità distruttiva da annientare ogni cosa vivente in tutto l’emisfero Settentrionale (tolte alcune specie robuste di insetti e di arbusti). La parola d’ordine era propaganda.

Perché, più a fondo L. Ron Hubbard ricercava più confermava:

“Noi stiamo parlando di una sola cosa quando parliamo delle radiazioni e cioè della restimolazione. Non stiamo realmente parlando di altro che di reazioni mentali.”

E questo non voleva dire che quelle bombe nucleari, se fossero cadute su una città, non sarebbero state pericolose. Anzi, era diventato chiaro che la bomba atomica era troppo potente per essere usata come arma, ma il terrore del suo uso, il mistero dei suoi effetti, non solo causava malattia restimolando gli individui, essa poteva anche produrre un’isteria di massa. E questo era un problema di importanza notevole.

Era anche l’essenza della ricerca sulle radiazioni fatta da L. Ron Hubbard da gennaio a marzo, che ora avanzava ad un ritmo ancora più pressante, inclusa la sua personale supervisione pratica di due Corsi Seminariali Avanzati, che comprendevano non meno di 83 conferenze di istruzione per auditor.

E i risultati di tale ricerca erano ciò che l’aveva spinto quando questo Congresso fu convocato il 12 aprile 1957. Ancora una volta il posto era del tutto appropriato: il Royal Empire Society Hall di Londra. E né Scientology né il mondo in generale sarebbero più stati la stessa cosa.

Tutto iniziò con il suo annuncio di una nuova pietra miliare tecnica: Controllo, Comunicazione ed Havingness, o CCH. Come disse per la prima volta a quel pubblico, esisteva un trio che si collocava per importanza allo stesso livello dell’ARC, e con una funzionalità egualmente ampia.

“È favoloso. La semplicità con la quale si possono risolvere i problemi dell’Uomo con questi tre, non può essere sovrastimata nemmeno da me. E lo affermo con certezza.”

Infatti, la sua applicazione era così innovativa che nella sua successiva affermazione, L. Ron Hubbard addirittura ridefinì che cosa è uno Scientologist.

Per quanto riguarda ciò che i CCH significavano per il futuro di Scientology… essi non solo sono il livello più basso di tecnologia per raggiungere ogni caso e rendere possibile la completa ascesa sul Ponte, ma essi avrebbero richiesto a loro volta lo sviluppo di un tipo interamente nuovo di esercizio di addestramento per auditor, per insegnare come si audivano, esercizi che vengono oggi applicati praticamente in tutto l’auditing.

C’erano poi, inoltre, tutti questi fattori di Controllo, Comunicazione ed Havingness pensati per la salvezza del pianeta, tutti esposti nella trilogia definitiva delle conferenze sulle radiazioni di L. Ron Hubbard, una serie dentro una serie, comprendente un sommario delle sue scoperte ritenute così vitali che i Membri del Parlamento richiesero trascrizioni immediate, mentre il documento risultante costituì la parte centrale del libro, Tutto sulle Radiazioni.

Al tempo stesso, per quanto riguarda il sommario finale di ciò che questo congresso contiene per la totale salvezza del pianeta, esso è nientemeno che una tecnologia per porre fine alla crudeltà dell’Uomo verso l’Uomo e per portare una migliore civiltà sulla Terra.